2022-07-23 Monti Aquila e Portella da F. Cerreto

2022-07-23 Monti Aquila e Portella da F. Cerreto

Localita' di partenza – Parcheggio M. Simoncelli, Fonte Cerreto (AQ)

Coordinate e quota di partenza (WGS84) – 42.426399, 13.527457, 1148 metri

Distanza percorsa – 17.50 Km

Salita accumulata – 1520 metri

Durata dell’escursione – 8 ore

Mappa dell'escursione

Profilo altimetrico dell'escursione

Vista 3D dell'escursione

Archiviato l'Ultra Trail del Gran Sasso, si torna a fare escursioni normali e, rilassanti, anche per sfuggire alla calura della città.

L'imbeccata per l'itinerario viene da Daniele che dopo una lunga assenza torna ad assaggiare le nostre montagne. Alla spedizione si uniscono anche Lucia ed Augusto con i quali ho già condiviso diverse uscite, dopo averli conosciuti.

Appuntamento a Fonte Cerreto, parcheggio Simoncelli, alle sette e mezzo che è già caldo ma non fa nulla. Pochi minuti per prepararci e si va.

Raggiunta la stazione di partenza della funivia iniziamo la salita per il classico e molto bello sentiero dei Valloni, mille metri secchi di dislivello per arrivare a Campo Imperatore.

La salita è impegnativa ma l'andatura che portiamo è molto tranquilla e rilassante, così da progredire senza fatica e godendo delle tante bellezze di questa via.

Poco più di un'ora e arriviamo al pilone centrale che segna la metà esatta della salita. Qui piccola sosta per bere e si riparte per la seconda parte, meno ripida soprattutto nel tratto iniziale.

Mentre saliamo abbiamo anche la fortuna di vedere un giovane cervo lungo i prati.

Intanto arriviamo, dopo quasi due ore e mezza di rilassante salita, a Campo Imperatore. La pace e la tranquillità trovate durante la salita finiscono e ci confrontiamo col solito affollamento di questo luogo. Ma era in programma e, ce ne facciamo una ragione.

Ovviamente la fontanella è chiusa ma stavolta, dietro suggerimento di uno dei tanti venditori di cianfrusaglie presenti, approfittiamo di un'installazione presente nel piazzale dove si trovano delle cabine spogliatoio ma soprattutto dei lavabi con acqua fresca e (speriamo) potabile.

Io non mi faccio molti problemi e, dopo aver riempito la mia bottiglietta bevo abbondantemente prima di ripartire.

Si sale ora, in mezzo alla miriade di escursionisti e passeggiatori, verso il sentiero "estivo" in direzione Sella di Monte Aquila, sempre con molta calma, fermandoci solo per qualche foto con lo spettacolare paesaggio a farci da sfondo.

Raggiunta la sella proseguiamo in direzione Nord - Est, verso la nostra meta, superiamo il sentiero che porta al Sassone e iniziamo la salita finale verso la vetta del Monte Aquila.

Intanto, il caldo che ci ha accompagnato fino ad ora, cessa e al suo posto un fresco e a momenti anche freddo venticello arriva. Qualcuno dei tanti escursionisti addirittura si ferma per indossare qualcosa di più pesante ma noi, no.

Vogliamo gustare il più possibile questa bella sensazione di freddo che presto rimpiangeremo.

Pochi minuti di facile salita e, finalmente siamo in cima al Monte Aquila, con i suoi 2494 metri di quota.

Io, Daniele, Augusto e Lucia, in vetta a Monte Aquila

Sabato scorso, durante il Trail, ero abbastanza stanco quando sono passato qui e mi sono goduto poco la vetta ma oggi, non abbiamo nessuna fretta e sono completamente rilassato.

Ci fermiamo per una sosta lunga, approfittando per mangiare qualcosa e per onorare i buonissimi muffin fatti da Lucia. E, per mandare giù il tutto, il meritato brindisi digestivo a base di Genziana fatta in casa.

Finita la sosta, ci prepariamo e si riparte. Tornando sui nostri passi raggiungiamo la Sella di Monte Aquila e, tralasciando il sentiero di salita, proseguiamo lungo la bella e aerea cresta che ci porta rapidamente sul Picco Confalonieri, prima e al Rifugio Duca degli Abruzzi, poi.

Al rifugio sembra di essere in spiaggia, ad Ostia, con una marea di gente accampata da tutte le parti, a godere dell'aria di montagna, del sole e degli stupendi paesaggi.

Noi, tralasciamo la "spiaggia" e proseguiamo per raggiungere la meta successiva, il Monte Portella.

È ora di pranzo e ci fermiamo di nuovo, anche perché Augusto ha iniziato a protestare e se non consuma il suo ottimo panino, poi diventa nervoso e noi, ovviamente non vogliamo che ciò accada.

Il tempo non ci manca e ci rilassiamo sulla vetta del Portella, anche perché a farci compagnia c'è ancora qualche muffin.

Terminate le fatiche della sosta, ripartiamo e, proseguendo lungo la cresta, scendiamo fino al valico della Portella da dove, girando a sinistra, in leggera discesa, raggiungiamo il Passo del Lupo.

Lasciamo il sentiero che prosegue per Campo Imperatore e iniziamo a scendere per la ripida via che ci riporterà a Fonte Cerreto.

Scendendo incontriamo i partecipanti all'EagleXMan, un impegnativo Triathlon, che si sta svolgendo su queste montagne.

I volti di queste ragazze e ragazzi sono molto provati, nell'affrontare le ultime rampe di questa impegnativa salita prima di arrivare a Campo Imperatore, dove termineranno la gara.

Alla fonte della Portella, quota 1880, troviamo il personale del Soccorso Alpino che assiste i partecipanti alla gara, e mentre approfittiamo della fresca acqua della fonte ci informiamo sul percorso del Triathlon:

Sono partiti dal Lago di Campotosto, dove hanno affrontato la parte di nuoto (rispettivamente 1,9 e 3,8 Km per le gare corta e lunga) per poi inforcare le bici, per percorrere 90 o 180 Km fra Campotosto e Fonte Cerreto, con tanto di salita fino a Campo Imperatore e, infine, a piedi per 23 o 42 Km con salita finale fino a Campo Imperatore per il sentiero che noi stiamo affrontando in discesa, ma soprattutto nel momento più caldo della giornata e senza un filo di ombra.

Noi proseguiamo con la discesa, cercando di incoraggiare tutti i concorrenti che incrociamo lungo la via.

Le tre e mezzo sono passate da poco quando finalmente raggiungiamo Fonte Cerreto, dopo otto ore di cammino. Ci cambiamo velocemente al caldo del parcheggio e ci avviamo verso La Camardella, tappa fissa delle escursioni fatte in queste zone, dove per rinfrancarci dalle enormi fatiche della giornata, non esitiamo ad affrontare una generosa caraffa di fresca e buona birra e una discreta razione di arrosticini, prima di ripartire per tornare alla canicola della capitale.

Grazie Daniele, Lucia ed Augusto, mi hanno accompagnato in questa bella e rilassante escursione.

Ed ora qualche foto di questa intensa giornata.

Guarda le foto in formato album

Autore: Marco DT

Qui trovi le tracce GPS in formato .plt e .gpx .

2022-07-23 Monti Aquila e Portella da F. Cerreto