2011-09-17 – Pizzo d’Intermesoli

Pizzo d'Intermesoli

Località di partenza – Campo Imperatore (AQ)

Distanza percorsa – 19 Km

Salita accumulata – 1870 metri

Durata dell’escursione – 10 ore e 48 minuti

Profilo altimetrico

Foto e descrizione dell'escursione

E’ diverso tempo che si voleva raggiungere il Picco Pio XI e siccome da Pietracamela il sentiero risulta essere ancora chiuso per frana, abbiamo pensato un percorso da Campo Imperatore.

Siamo partiti intorno alle 7:45 dal piazzale dell'albergo (2140 m.) e abbiamo preso il sentiero a mezza costa verso Ovest (a sinistra, guardando l'osservatorio) fino a raggiungere, alle 8:16 il passo della Portella (2253 m.)

Arrivati al passo abbiamo imboccato il bellissimo sentiero che scende lungo la val Maone.

Alle 9:38 abbiamo raggiunto le sorgenti del rio Arno, (1530 m.), punto più basso del percorso.

Da qui abbiamo deviato verso sinistra, puntando un canalino apparentemente praticabile in mezzo alle rocce e, molto faticosamente alle 11:30 abbiamo raggiunto la conca del Sambuco (2008 m.).

Dopo una piccola sosta in questa bellissima conca dove un camoscio facendo capolino sulla salita che conduceva al picco ci invitava a proseguire, siamo ripartiti

e abbiamo affrontato un'altra ripida salita che ci ha portati, alle 12:30 sul picco Pio XI (2282 m.), prima vetta della giornata.

Qui siamo rimasti qualche minuto per una meritata sosta e per goderci uno splendido panorama che spaziava dal Corno Piccolo al Corno Grande e alla val Maone

Siamo discesi di nuovo verso la Conca del Sambuco, alle 13:10 circa (2000 m.) e quindi, senza perdere ulteriore quota, abbiamo puntato verso la nostra sinistra (Nord – Ovest) fino a raggiungere, intorno alle 13:40 (2200 m.) il sentiero di cresta proveniente da Pietracamela

Percorrendo il ripido sentiero abbiamo, infine, raggiunto intorno alle 14:30 la vetta Settentrionale d'Intermesoli (2482 m.), seconda vetta della giornata

Le fatiche, però, non sono finite. Per raggiungere il Pizzo d'Intermesoli ci aspetta ancora una bella salita anche se per nulla paragonabile a quella già affrontata ma la stanchezza comincia a farsi sentire, per cui anche una salita di soli cento metri sembra insormontabile. Alle 15:00 ripartiamo per affrontare il mare di ghiaia che ci separa dal Pizzo d'Intermesoli che allo sguardo ci sembra lontanissimo.

Sono le 16:00 e finalmente raggiungiamo l'ultima vetta e la più alta della giornata: il Pizzo d'Intermesoli, con i suoi 2635 metri di altezza. La fatica e tanta, l'emozione di più. E' stata dura ma alla fine abbiamo raggiunto la meta.

In una giornata ancora estiva abbiamo fatto una cavalcata molto impegnativa e ne siamo soddisfatti. Ora ci aspetta solo la discesa verso Campo Imperatore.

Dall’Intermesoli, poi siamo ridiscesi per lo scivolosissimo sentiero che porta alla sella dei Grilli. Qui, ci sono un paio di passaggi in mezzo ai canalini di roccia, dove praticamente si muove tutto quello che si può muovere e, con la stanchezza che si ha addosso bisogna triplicare l'attenzione. Superati i canalini, invece, la ghiaia del sentiero aiuta a scendere con la classica tecnica della "tallonata" quasi sciistica, tra l'altro anche molto divertente.

Ancora una piccola salita e si arriva alla sella del Cefalone e da li, aggirando il Cefalone a Est prima con una ripida, ma tranquilla discesa, poi con un sentiero a mezza costa e poi con una facile salitella, abbiamo raggiunto di nuovo il sentiero per Campo Imperatore nei pressi del passo della Portella dal quale, in circa mezz'ora abbiamo raggiunto alle 18:30 le auto sfatti ma soddisfatti.

Qui puoi scaricare la traccia del percorso in formato .plt e in formato .gpx

2011 09 17 Intermesoli e Pio XI (MdT)

Autore: Marco DT