2011-07-13 – Monte Corvo

13 Lug 2011 - Monte Corvo da Campo Imperatore

Località di partenza – Campo Imperatore (AQ)

Distanza percorsa – 18,9 Km

Salita accumulata – 1722 metri

Durata dell’escursione – 7 ore e 50 minuti

Profilo dell'escursione

Mappa dell'escursione

Foto e racconto dell’escursione

La salita al Monte Corvo partendo da Campo Imperatore comporta parecchie difficoltà, dovute alla notevole distanza da percorrere e al grosso dislivello in salita. Se poi si sceglie una giornata estiva fra le più calde, allora bisogna prepararsi a soffrire. Comunque sia, ci volevo provare. Parto all’alba e arrivo a Campo Imperatore (2130 m.) che solo le 6:30 ma almeno fa fresco. Imbocco il sentiero che va a sinistra, rispetto all’osservatorio (Ovest) e di buon passo supero passo di portella e, alle 7:10 arrivo all’inizio del sentiero 1V per la sella dei Grilli (2326 m.).

Imbocco il sentiero 1V che scende ripido nell’anfiteatro sovrastato dal pizzo Cefalone e mi dirigo verso la sella. Davanti a me un piacevole incontro con un camoscio che mi guarda preoccupato.

Immancabile la foto, quindi riparto. Il sentiero ricomincia a salire ripido verso sella di Cefalone.

Alle 7:45 svalico sulla sella del Cefalone (2318 m.) e davanti a me si vede l’obiettivo della giornata: Il Monte Corvo, con le sue due cime vicine, Falasca e Venacquaro.

Altri quindici minuti di cammino e arrivo alla Sella dei Grilli (2245 m.) sovrastata dalla mole di Pizzo d’Intermesoli (2635 m.). La voglia di farci una salita è tanta ma oggi non si può. Sarà per la prossima.

Inizio a scendere verso la Valle del Venacquaro, all’inizio improvvisando perchè il sentiero non è cosi evidente ma poi riesco a ritrovarlo. Alle 8:20 circa sono al punto più basso della giornata (1926 m.) nella valle. Supero un indicazione per sella Venacquaro, e Intermesoli paese e ricomincio a salire verso la sella.

A quota 2068 incontro una fontana dove faccio una sosta rinfrescante, visto che la calura comincia a farsi sentire. Guardando indietro vedo tutta la strada fatta dalla sella dei Grilli fino a qui e per un attimo penso a quello che mi aspetta al ritorno …

Riprendo la salita verso la sella e in prossimita di quest’ultima ecco l’incontro più emozionante della giornata: davanti a me un branco di cinghiali che sta pascolando tranquillamente. Confesso che per un attimo mi sono preoccupato anche perchè attorno a me non c’erano ripari ma gli animali mi hanno ignorato e hanno continuato tranquilli per la loro strada …

Raggiungo sella Venacquaro alle 9:00 circa e faccio una rapida puntata sulla cima Falasca (2300 m.) dove arrivo alle 9:15 circa.

Scendo velocemente e altrettanto velocemente guadagno la cima Venacquaro (2377 m.) dove mi fermo solo il tempo necessario ad una foto.

quindi proseguo verso la sella di Monte Corvo dove arrivo alle 10:00 e da li mi accingo alla salita finale verso il Monte Corvo. Visto da qui, il tratto finale sembra molto impegnativo ma alla fine questi trecento metri si rivelano molto divertenti.

E finalmente, alle 10:35 vedo apparire la croce che indica la vetta: sono sul Monte Corvo, quota finale 2623 metri.

Raggiungere questa vetta impegnativa perdipiù in solitaria è una soddisfazione immensa.

Mi soffermo ad osservare le montagne che mi circondano, ognuna delle quali mi ricorda qualche altra avventura vissuta su questo massiccio:

Pizzo d'Intermesoli e dietro Corno Piccolo e Corno Grande

Pizzo Cefalone, cima Giovanni Paolo II, cresta delle Malecoste

Venacquaro e Falasca, in primo piano e dietro Le Malecoste

Alle 11:00 lascio la cima e inizio la discesa verso sella di Monte Corvo.

Un camoscio, disturbato dalla mia presenza, inizia a soffiare minaccioso ma appena il tempo di farsi fotografare e se ne va per la sua strada.

Continuo nella discesa, che a dispetto delle apparenze risulta essere agevole e veloce e, alle 11:30 raggiungo la sella.

Da qui il sentiero che scende alla valle Venacquaro non è molto evidente, soprattutto all’inizio, per cui scendo sul comodo prat prendendo la direzione di massima pendenza. Mi fa da quida la fontana che comincio a scorgere dall’alto.

Alle 11:50 sono alla fontana. Faccio scorta d’acqua e mi concedo una solenne bevuta. Da qui riprendo il sentiero fatto all’andata. Si tratta ora di affrontare una bella risalita di quasi 250 metri fino alla sella dei Grilli dove arrivo alle 12:50. Continuo e alle 13:15 sono all’inizio della ripida discesa che mi porterà ad aggirare il Pizzo Cefalone.

Ormai ci siamo quasi: proseguo sul sentiero quasi pianeggiante che alla fine sale leggermente per arrivare alle 14:00 a riprendere il sentiero 1 per Campo Imperatore dove giungo intorno alle 14:30.

Sono contento di questa escursione che mi ha portato a toccare il Monte Corvo per la prima volta. Ora non mi resta che fare l’ultima fatica per ritornare a casa e pensare alla prossima escursione da affrontare

Autore: Marco DT

qui puoi scaricare la traccia GPS in formato .plt e .gpx

2011-07-13-Monte-Corvo-da-C.-Imperatore-MdT