2022-05-14 Monte Aquila da F Cerreto

2022-05-14 Monte Aquila da F Cerreto

Localita' di partenza – Parcheggio M. Simoncelli, Fonte Cerreto (AQ)

Coordinate e quota di partenza (WGS84) – 42.426399, 13.527457, 1148 metri

Distanza percorsa – 22.10 Km

Salita accumulata – 1870 metri circa

Durata dell’escursione – 7 ore 8 minuti

Mappa dell'escursione

Profilo altimetrico dell'escursione

Vista 3D dell'escursione

Da pochi giorni hanno riaperto la strada che sale a Campo Imperatore e, come fatto lo scorso anno volevo andare a vedere lo spettacolo dei muri di neve sui tornanti che portano all'albergo.

Lo scorso anno salimmo in bici per l'occasione. Quest'anno invece mi sono inventato questo impegnativo giro inserendo il tratto finale della salita. Questo è quello che ne è uscito.

Sono le sette quando arrivo al parcheggio di Fonte Cerreto, pochi minuti per indossare gli scarponi e si parte.

Raggiungo e supero la stazione di partenza della funivia e inizio la salita per la stradina sterrata che porta al sentiero dei Valloni.

In corrispondenza della prima curva a destra, lascio la strada e devio per il sentierino a sinistra (via diretta) che in pochi minuti mi porta fino al primo pilone.

Non è ancora sorto il sole ma le temperature sono decisamente alte per il mese di maggio e il giubbino indossato in partenza sparisce nello zaino e li si farà tutta l'escursione.

Nonostante lo zaino "pesante" configurato per un'invernale, cerco di tenere un'andatura elevata. Raggiungo il secondo pilone dove il sentiero perde un po' della sua pendenza.

Approfitto per recuperare prima della seconda parte di salita.

La neve che avevo incontrato l'ultima volta ormai è sparita ed il sentiero è completamente pulito e, anche il sottostante vallone in parecchi tratti è scoperto.

Raggiungo anche il terzo pilone e mi accingo ad affrontare l'ultimo tratto prima dell'albergo, anche questo decisamente ripido.

Alla fine arrivo al piazzale di Campo Imperatore. Sono le nove circa e il parcheggio è già abbastanza affollato. Ormai siamo quasi in configurazione estiva, dove bancarelle, spacciatori di bibite e panini, camper e auto affollano il parcheggio.

Inutile dire che la fontanella continua ad essere chiusa. Evviva l'accoglienza.

Qualche foto prima di iniziare la bella discesa verso il parcheggio delle Fontari lungo i ripidi tornanti con gli enormi muri di neve a fare da cornice. Il traffico è scarso e riesco a godermi la via asfaltata in santa pace collezionando numerose foto.

Sono alle Fontari. Lascio la strada e prendo il sentierino che mi porterà fino al parcheggio per il Vado di Corno, punto di partenza del sentiero del Centenario. Qui piccola sosta per un panino, prima di affrontare l'impegnativa salita per la vetta.

Riparto velocemente lungo la strada fino ad arrivare a Vado di Corno. Sono esattamente tre ore dalla partenza quando inizio la salita per il Monte Aquila.

La via è impegnativa e alterna tratti ripidi a momenti più riposanti fino a circa 2360 metri di quota dove spiana leggermente prima della salita finale ma, insieme alla pianura inizia anche la neve molle e bagnata che non aiuta la progressione.

L'andatura che fino a questo momento era stata sostenuta, ne risente e gli ultimi cento metri devo farli un po' più tranquilli, anche perché è subentrata un poco di stanchezza.

Arrivo finalmente in vetta al monte Aquila dopo circa quattro ore e venti dalla partenza.

In vetta al Monte Aquila

Una volta tanto sul Monte Aquila non c'è vento e la bella giornata mi invita ad una sosta seria e io non mi faccio pregare: panino, frutta, cioccolato e il solito immancabile sorso di Genziana mi rinfrancano dalla fatica dell'ascesa affrontata.

Rimango in vetta per circa venti minuti prima di rimettermi in marcia. Lascio il Monte Aquila affollato più che mai e di buon passo scendo verso la sella omonima prima di affrontare la salitella verso Picco Confalonieri prima e rifugio Duca degli Abruzzi poi.

Anche qui la neve mi rallenta un po' ma fa niente. Supero il rifugio e rapidamente raggiungo anche Monte Portella. Sosta per la foto di cima e ultimo sguardo al Corno Grande che mi ha accompagnato per quasi tutta la giornata prima di scendere verso la sella di Portella prima e Passo del Lupo.

Ci siamo ormai. Manca solo la lunga e divertente discesa verso Fonte Cerreto. Non vado di corsa ma poco ci manca. Mi fermo solo pochi minuti a Fonte di Portella per una abbondante bevuta prima di rimettermi in marcia, per raggiungere finalmente il parcheggio Marco Simoncelli, dopo poco più di sette ore di piacevole e impegnativa camminata.

E ora non resta che darsi una rinfrescatina e affrontare il viaggio di rientro a Roma ma non prima di una meritata e fresca birra al bar di Fonte Cerreto.

E ora lascio la parola alle numerose foto di questa impegnativa giornata

Guarda le foto in formato album

Autore: Marco DT

Qui trovi le tracce GPS in formato .plt e .gpx .

2022-05-14 Monte Aquila da F Cerreto