2020-07-05 Monte Gorzano e Laghetta

2020-07-05 Monte Gorzano e Laghetta

Localita' di partenza – Cesacastina, Crognaleto (TE)

Coordinate e quota partenza (WGS84) – 42.589232, 13.437300, 1335 metri

Distanza percorsa – 18.30 Km

Salita accumulata – 1470 metri

Durata dell’escursione – 7 ore 20 minuti

Mappa dell'escursione

Profilo altimetrico dell'escursione

Vista 3D dell'escursione

La cosa più bella dei monti della Laga è la presenza di acqua sotto forma di ruscelli e cascatelle che soprattutto in Primavera e (quando pioveva) in Autunno deliziano gli escursionisti che la frequentano.

Il sentiero delle Cento Fonti che sale al Monte Gorzano, è uno di quelli dove questo spettacolo è più presente e noi, insieme ad una bella compagnia, ci siamo saliti.

Andrea, è il catalizzatore del gruppo e organizza l’escursione con la scusa di rivederci dopo il brutto periodo della reclusione da COVID-19.

Si uniscono alla spedizione Antonietta, Lucia, Aldo, Augusto, Giancarlo, Massimo.

Ci ritroviamo tutti all’uscita di Cesacastina, accolti da un bellissimo Maremmano, dove inizia la stradina che porta all’inizio del sentiero, accolti dalle ottime crostate preparate da Lucia: la giornata inizia decisamente nel migliore dei modi.

Fatta colazione, percorriamo i due km e mezzo di strada sterrata fino al parcheggio, a circa 1300 metri di quota, e dopo la vestizione, si parte

Seguiamo la stradina sterrata in leggera discesa che, puntando verso Ovest, si infila nel bosco.

Ad un certo punto, lasciamo la strada principale (che comunque porterebbe a destinazione ma compiendo un lungo giro vizioso) e deviamo a destra su un’altra stradina in ripida salita, chiusa da una catena metallica e la seguiamo fino ad una costruzione e ad una installazione dell’ENEL.

Di lato alla casetta parte il sentiero, ripido e leggermente scivoloso a causa della pioggia del giorno precedente, che finisce, più in alto, sulla stradina lasciata in precedenza.

Continuiamo a salire dentro il bosco e fra una chiacchiera e una risata procediamo di buon passo fino ad arrivare al tratto che si affianca ad uno dei torrenti che scendono dalla montagna, caratterizzato da un piccolo altarino con una statuetta di una Madonnina. Siamo a 1540 metri circa di quota

Il sentiero sale ripido ma molto scalinato nel bosco, a sinistra del corso d’acqua, fino ad arrivare poco più in alto, dove gli alberi lasciano il posto ad un verde prato.

Continuiamo a seguire il corso del torrente fino ad arrivare a quota 1790 nei pressi dello Stazzo Cento Fonti, dove l’itinerario delle cascate termina e, sulla destra, c’è una stradina che scende fino al parcheggio.

Noi, ovviamente, proseguiamo seguendo più o meno il sentiero che sale verso la cresta Sud del Gorzano, attraversando le località Le Laccere, Pretaro e le Cento Fonti.

E intanto ci fermiamo per una sosta dove spuntano di nuovo le buonissime crostate assaggiate alla partenza.

Finita la sosta si riparte avendo come obiettivo la Sella fra la Laghetta e la Costa delle Troie, che raggiungiamo dopo circa tre ore di cammino.

Una piccola spianata accoglie una piccola pozza d’acqua popolata da numerosi cavalli e mucche. Il tempo di qualche scatto prima di ripartire ed affrontare la salita finale verso la vetta, ripida ma breve che ci porta in cima prima di mezzogiorno.

L'allegro gruppetto in cima al Gorzano

Foto di rito e brindisi, prima di ripartire, tornando sui nostri passi, e scendere di nuovo alla sella fra Laghetta e Gorzano.

Ora lasciamo la via dell’andata e ci dirigiamo verso la bella cresta della Laghetta toccando in rapida successione l’anticima Nord, la cima principale e l’anticima Sud. Un po’ di nuvole basse provano ad infastidirci ma non è niente di serio e, alla fine, contribuiscono a rendere il paesaggio più suggestivo.

Alla nostra destra il bel Lago di Campotosto ci accompagna durante il cammino fino all’ultima asperità, la cima Sud.

E qui ennesima sosta ed ennesimo attacco alla crostata, e non solo

Terminata la sosta si riparte iniziando la discesa per la Vaccareccia, per arrivare, sotto di noi, nelle vicinanze della sorgente Pane e Cacio.

Ci siamo quasi ormai. Seguiamo il sentierino comodo e ben segnato, in leggera discesa, fino ad arrivare ai margini del bosco, dove la via si allarga per diventare una stradina.

A parte qualche sasso bagnato e scivoloso, il fondo è ottimo e consente al gruppo una veloce andatura, facendo si che si possa procedere speditamente per arrivare, così, alle auto dopo poco più di sette ore e mezzo.

Non resta che cambiarci indossando abiti asciutti, prima di ripartire verso Cesacastina dove ci aspetta in paese il bar e le sue fresche birre.

Grazie Giancarlo, Massimo, Lucia, Antonietta, Andrea, Augusto e Aldo. Condividere con voi questo bellissimo giro è stato fantastico.

Ed ora le foto di questa bella giornata.

Guarda le foto in formato album

Autore: Marco DT

Qui trovi le tracce GPS in formato .plt e .gpx .

2020-07-05 Monte Gorzano e Laghetta