2019-03-06 I Gemelli del Sirente

2019-03-06 I Gemelli del Sirente

Localita' di partenza – Pratoni del Sirente, Rocca di Mezzo (AQ)

Distanza percorsa – 8,90 Km

Salita accumulata – 1130 metri

Durata dell’escursione – 7 ore 52 minuti

Mappa dell'escursione

Profilo altimetrico dell'escursione

Vista 3D dell'escursione

Dopo un paio di settimane dalla bella salita al Monte di Canale, siamo tornati ad affrontare la parete Nord del Sirente e, in particolare i due canali Gemelli (Sinistro e Destro)situati ad Ovest della cima principale.

Dopo la solita partenza prima dell’alba da Roma, arriviamo a Campo Felice e da qui, rapidamente, superiamo Rocca Di Mezzo per parcheggiare nei pressi dei pratoni del Sirente.

Solita preparazione e si parte. Ci incamminiamo per attraversare il grande pratone del Sirente puntando dritti verso il bosco davanti a noi.

Con il bosco inizia anche la neve che, vista l’ora e le temperature notturne risulta ghiacciata e molto scivolosa, almeno nel tratto iniziale.

Siamo a quota 1500 metri circa e alla nostra destra troviamo i resti di una delle tante valanghe che si abbattono dai canali della montagna ma soprattutto delle conseguenze sul bosco.

Aggiriamo sulla sinistra la devastazione degli alberi abbattuti fino a raggiungere la fine del bosco.

Ci muoviamo su un terreno infido e scomodo, tra grossi blocchi di ghiaccio e buche insidiose.

Superata la valanga raggiungiamo quota 1600 metri e prima di imboccare il canale vero e proprio ci fermiamo per indossare i ramponi, da qui in avanti indispensabili.

Iniziamo così la lunga salita del Gemello destro. La neve è ottima anche se decisamente scarsa, visto il posto e il periodo. Mai alta da sfondare e mai ghiacciata da essere pericolosa.

Procediamo all’interno del canale che si stringe sempre di più affrontando una pendenza quasi costante intorno ai 40 gradi o poco più.

Sono passate da poco le undici quando raggiungiamo la cresta del Sirente. L’uscita presenta ancora qualche vistoso balcone sul lato sinistro mentre il lato destro sembra più praticabile. Dobbiamo solo superare un piccolo tratto quasi verticale ma fortunatamente con questa neve ci si riesce senza problemi.

Ci siamo: quota 2090 metri e raggiungiamo la cresta Ovest del Sirente, poco prima dello Sperone dei Tiburtini che raggiungiamo per una fugace foto di vetta.

In uscita dal canale di salite, il Gemello destro

Lasciato lo sperone torniamo sui nostri passi, superiamo l’uscita del canale appena salito e ci dirigiamo verso Punta Macerola, alla cui base inizia il canale che dovremo discendere.

Sono passate da poco le dodici e ci si vorrebbe fermare per una pausa ma il vento è forte e decisamente fastidioso per cui decidiamo di fermarci dopo la discesa.

Breve ricognizione per verificare lo stato della neve: non ci sono balconi pericolosi e il fondo è duro, compatto ma non ghiacciato. Solo la pendenza e la lunghezza del canale incutono un po’ di timore.

Inizio del canale di discesa, il Gemello sinistro

Decidiamo quindi per un approccio decisamente conservativo e iniziamo la discesa faccia a monte, in disarrampicata.

Superiamo il primo tratto infastiditi dal vento forte che si incunea nel canale. Dopo la prima mezz’ora di discesa sparisce anche il sole ma per fortuna anche il vento cala.

Procediamo prudentemente ma spediti per questa faticosa via, approfittando dei pochi tratti di neve soffice per riposarci da questa fastidiosa andatura a gambero.

Finalmente, dopo quasi due ore di faticosa discesa raggiungiamo la fine del canale a quota 1750 metri dove troviamo l’ennesima valanga. La superiamo e ci fermiamo ai margini del bosco per una meritata sosta.

Dopo il meritato riposo e altrettanto meritato panino ripartiamo all’interno del bosco. Stavolta la neve alta aiuta molto e se non corriamo poco ci manca.

In poco meno di un’ora e mezza raggiungiamo la fine del bosco, superiamo il pratone e raggiungiamo il parcheggio felicemente soddisfatti per il giro effettuato.

Un ultimo sguardo a questa bella e imponente montagna prima di ripartire alla volta di Roma ma non prima di una meritata birra al bar di Rocca di Mezzo.

Grazie Massimo e Francesco per questa bella giornata di montagna.

Ed ora godiamoci qualche foto della giornata.

Guarda le foto in formato album

Autore: Marco DT

Qui trovi le tracce GPS in formato .plt e .gpx .

2019-03-06 I Gemelli del Sirente